top of page

Piano nazionale Transizione 4.0

Aggiornamento: 20 mag 2022



E' stato pubblicato il Decreto Legge che introduce misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, nonchè in materia di politiche sociali e di crisi Ucraina (Decreto Aiuti).

Il provvedimento rafforza ulteriormente l'azione dell'esecutivo finalizzata a contrastare gli effetti della crisi politica e militare in Ucraina, potenziando strumenti a disposizione e creandone di nuovi.

Tra gli altri risultano confermati i seguenti istituti:

Rafforzamento dei crediti d'imposta del Piano Transizione 4.0

  • Per investimenti in beni immateriali 4.0 (software): l'aliquota del credito d'imposta previsto dalla legge n.178/2020 è aumentata, fino al 31 Dicembre 2022 o 30 Giugno 2023 se è stato effettuato un pagamento in acconto pari almeno al 20% del valore dei beni, dal 20 al 50%;

  • Per formazione 4.0: le aliquote del credito d'imposta previsto dalla legge n 160/2019 per le spese di formazione del personale dipendente finalizzate all'acquisizione o al consolidamento delle competenze tecnologiche sono aumentate dal 50 al 70% (per le piccole imprese) e dal 40 al 50% (per le medie imprese) a condizione che:

  1. le attività formative siano erogate dai soggetti individuati con decreto del MISE

  2. i risultati relativi all'acquisizione o al consolidamento delle suddette competenze siano certificati secondo le modalità stabilite con il medesimo decreto ministeriale

Misure Energy - Rafforzamento dei crediti d'imposta in favore delle imprese per energia elettrica e gas

  • Credito d'imposta riconosciuto per il secondo trimestre 2022 alle imprese diverse da quelle a forte consumo di gas naturale per l'acquisto di gas naturale (decreto legge n.21/2022): dal 20 al 25%;

  • Credito d'imposta riconosciuto per il secondo trimestre 2022 alle imprese a forte consumo di gas naturale (decreti legge n. 4 e 17/2022): dal 20 al 25%;

  • Credito d'imposta riconosciuto per il secondo trimestre 2022 alle imprese dotate di contatori di potenza disponibile pari o superiore a a 16,5 KW, diverse da quelle a forte consumo di energia elettrica (decreto-legge n. 21/2022) dal 12 al 15%;

  • Credito d'imposta riconosciuto per il primo trimestre 2022 alle imprese a forte consumo di gas naturale: 10%



Transizione Digitale ed Ecologica delle PMI con vocazione internazionale

Spese ammissibili:

Spese per la Transizione Digitale (almeno il 50% delle Spese Ammissibili):

  1. Integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali

  2. Realizzazione/Ammodernamento di modelli organizzativi e gestionali in ottica digitale

  3. Investimenti in attrezzature tecnologiche, programmi informatici e contenuti digitali

  4. Consulenze in ambito digitale

  5. Disaster recovery e business continuity

  6. Blockchain

  7. Investimenti e formazione legati a Industria 4.0 (es. cyber security, big data e analisi dei dati, cloud computing, realtà virtuale, realtà aumentata)

Spese per la Sostenibilità e Internazionalizzazione (dovranno rappresentare non più del 50% delle Spese Ammissibili)

  1. Spese per investimenti per la sostenibilità in Italia (Es. efficientamento energetico, idrico, mitigazione impatti climatici ecc.)

  2. Spese per internazionalizzazione (es. investimenti per singole strutture commerciali internazionali)

  3. Spese per valutazioni/certificazioni ambientali

Benefici

25% di contributo a fondo perduto + finanziamento agevolato di 6 anni


Termine presentazione domande

31 Maggio 2022, salvo chiusura anticipata per esaurimento delle risorse

Comments


bottom of page